Orari dei corsi 2019
MARTEDI’ GIOVEDI 20.30/22.00

I Maestri

trainer

Antonino Oddo

Maestro di Ju Jitsu

Antonino Oddo

Antonino Oddo, per tutti Tonino, a metà degli anni ’90 incontra la dolce arte divulgata nel cuore della Sicilia dal maestro Salvatore Giglio: fu subito passione!!!

Anni di applicazione che sono culminati nel titolo regionale di figthing system (specialità agonistica del jiujitsu) di categoria nel 1997 e nel 2° posto di difesa personale nella rassegna internazionale PALERMOARTIMARZIALI1998 (nazioni partecipanti Italia, Polonia, Inghilterra e Repubblica Ceca) del 1998. Oltre a diversi primi posti e piazzamenti a livello regionale nelle gare di Accademia e Duo Games.

Da cintura verde viene nominato istruttore di palestra coadiuvando il maestro nelle palestre che nel frattempo erano state avviate a Roccapalumba (Pa) e Castronovo di S. (Pa), inoltre, socio fondatore e responsabile regionale dei presidenti di giuria del neo costituendo comitato Sicilia dell’Associazione Italiana Jiu-Jitsu.

Nel 2001 consegue la cintura nera 1° dan ed insieme al maestro Giglio divulgano la dolce arte nelle sedi di Castronovo di S. (Pa), Roccapalumba (Pa), Vicari (Pa) e Cammarata (Ag). Nel 2005 in qualità di direttore tecnico avvia un corso di jiu-jitsu presso la WelnessTime di Lercara Friddi (Pa) che dovrà lasciare nel 2007 quando si trasferirà in Piemonte. Rimasto attaccato all’Associazione “G. Bianchi” di Lercara Friddi (Pa), con il grado di cintura nera 3° dan e la qualifica di maestro, ad ottobre 2010 avvia un corso di jiu-jitsu presso la storica Associazione Doyukaj di Chivasso (To), nel giro due anni i corsi divennero due più uno del neonato JiuCando (attività motoria specifica per bambini dai 3 ai 6 anni di età. Ad aprile 2013 entra a far parte dello Staff Nazionale Insegnanti dell’Associazione Italiana Jiu-Jitsu e d.a. con delega per il programma bambini da svolgere insieme al maestro Claudio Faraghini. A luglio 2013 a Solferino (Mn) è socio fondatore e consigliere dell’ASD Movi-Mente (l’associazione che raccoglie l’esperienza di JudoGiocando proponendosi come centro nazionale di divulgazione, sviluppo e formazione). Con il sostegno di altri undici soci il 14 agosto 2013 fonda l’ASD Jiu-Jitsu metodo Bianchi di Chivasso. Eletto presidente fino al 2017 (oggi vice presidente) ne è anche responsabile tecnico.

Dal 2013, tornando ad indossare la cintura bianca, inizia ad interessarsi di Brazilian Jiu-Jitsu partecipando a diversi stages e camp con maestri di fama nazionale ed internazionale. Nel 2014 inizia un percorso tecnico con la cintura marrone (oggi nera) BJJ Francesco Bono. Ad agosto 2014 consegue il 4° dan di jiu-jitsu metodo Bianchi con il maestro Salvatore Giglio, suo modello e punto di riferimento.

A settembre 2014 insieme alla dott.ssa Alexandra Viechtbauer riformula il progetto JiuCando ampliandone le attività motorie e tenendo conto anche della parte emotiva del bambino. Dal 2015 il progetto riceve il riconoscimento del CSEN e l’ASD jiu-jitsu metodo Bianchi di Chivasso ne è il centro di formazione. Oggi è praticato in diverse palestre del Piemonte e della Liguria.

A giugno 2015 viene nominato Responsabile per la Provincia di Torino del settore Jiu-Jitsu dello CSEN e arbitro nazionale. Nell’anno sportivo 2015/2016 continua il percorso tecnico di Brazilian Jiu-Jitsu con la cintura nera Cristiano Bartoli della Flow Jiu-Jitsu Academy diretta da Andrea Verdemare. A Giugno 2016 riceve la cintura blu di BJJ entrando ufficialmente nel team Flow Jiu-Jitsu Academy.

Da giugno 2016 è Responsabile settore Jiu-Jitsu CSEN Regione Piemonte. In possesso della certificata formazione specifica nelle attività di rianimazione cardio-polmonare Basic Life Support and Defibrillation – RCP base (BLS-D) dal 2014.



trainer

Stefano Sapetti

Maestro di Ju Jitsu

Stefano Sapetti

All'età di 11 anni, nel 2010, conosco ed inizio per la prima volta a praticare il Jiu-Jitsu nel neonato corso del maestro A. Oddo.

Dal 2013 Faccio parte dell' A.S.D. Jiu-Jitsu Metodo Bianchi, presieduta fino al 2017 dal maestro Oddo ed ora da Sara Memoli; sempre dal 2017 faccio parte del consiglio direttivo dell'associazione in veste di consigliere. Quest'arte mi appassiona sempre di più nel corso del tempo fino a farmi scegliere la facoltà di Scienze Motorie all'università di Torino, scuola che frequento tutt'ora, per provare a trasformare questa passione in un vero e proprio lavoro.

Nel febbraio del 2016 conseguo la cintura nera 1° dan ad Arenzano, nello stesso anno partecipo con successo al corso per diventare allenatore; il 17 maggio 2018 invece conseguo il 2° dan. Già da cintura marrone affianco il maestro nell'insegnamento ai bambini, una volta presa la qualifica lo sostituisco quando lui è assente. Dal 2016 ho insegnanto in un centro estivo a Chivasso. Da gennaio 2018 inizio anche ad allenare gli adulti in affiancamento al maestro nel turno serale.

Nel 2013 conosco e sboccia subito amore per il Brazilian Jiu-Jitsu, dove sono cintura blu da luglio 2017, arte che ha molto cambiato il mio pensiero sul JJ e mi ha aiutato a progredire di molto nelle gare di newaza (lotta a terra con le stesse regole del BJJ) oltre che ad esordire nel circuito italiano di BJJ (cioè l'UIJJ). Nel 2017 ottengo il titolo di arbitro regionale CSEN. Anche se inizialmente non avevo una gran vena agonistica dopo le prime gare di fighting system con vari podi l'attività agonistica mi appassiona sempre di più fino a farmi concentrare molto più sulla lotta che mi ha svelato diversi aspetti dello studio della tecnica.

Agonisticamente parlando, oltre l'esordio nel fighting system mi sono specializzato nel newaza e nel BJJ. Nel newaza i principali risultati sono una partecipazione nel 2015 al criterium per la selezione della nazionale italiana u-18 che sarebbe andata al mondiale di Madrid, un primo posto nella Coppa Italia CSEN 2016 ed un secondo nel 2017, oltre che varie vittorie e podi in gare minori tra Piemonte e Liguria (tra cui il rinomato "trofeo Gino Bianchi").

Nel BJJ esordisco Nel difficile Torino Challenge (con partecipazioni negli anni 2016-2017-2018), senza però aver trovato ancora la medaglia, Partecipo alla Monferrato Cup 2016 arrivando 5° su una pool di oltre 50 atleti, al Junior Italian Open 2018 a Parma (campionato italiano u-21) ottenendo il 2° posto in categoria, al Pistoia challenge dove ottengo ancora una volta il 2° posto di categoria ed il 4° negli assoluti. Nel 2018 partecipo al corso per l'uso del BLSD ovvero per imparare l'uso del defibrillatore automatico.